Reso in 100 giorniSpedizione e reso gratuiti*Aiuto e contatti
Filtri

Rossetti

1,416 articoli

I rossetti giusti per far pendere tutti dalle tue labbra

Qualunque sia il tuo look, acqua e sapone oppure sofisticato e glamour, il rossetto è un elemento imprescindibile del make-up. La cosa fondamentale è saperlo scegliere nel modo giusto per valorizzare i tratti unici del tuo viso, tenendo conto non solo del colore della carnagione, ma anche della forma delle labbra. Per un vero effetto wow che mostri a tutti il tuo personalissimo stile, lasciandoti libera di interpretare a tuo modo gli ultimi trend.

Questione di sfumature: uno sguardo alla pelle del viso

Il primo passo nella scelta del rossetto adatto a te è l'analisi dei colori del tuo incarnato: una volta individuati tono e sottotono avrai le linee guida per capire quali sono le sfumature giuste per esaltare le tue labbra. Specchio alla mano, esponiti direttamente alla luce naturale e soffermati con attenzione a osservare la tua pelle. Vediamone insieme le diverse tipologie, a partire dal tono, più facile da identificare:

  • Hai la pelle chiara se il colorito normalmente è rosa pallido e ti abbronzi con difficoltà, tendendo a scottarti. Spesso sono presenti anche lentiggini e arrossamenti dovuti per esempio al freddo o all'esercizio fisico dopo la palestra.
  • Hai la pelle scura se il colorito tende alle tonalità ambrate o olivastre. Quando ti abbronzi non rischi scottature e puoi vantare un colore caldo, uniforme e duraturo.
  • Hai la pelle media se il colorito è a metà tra il pallido e l'olivastro e non risulta particolarmente sensibile alle temperature rigide. L'abbronzatura tende a raggiungere un effetto dorato senza particolari difficoltà.

Sottotono, questo sconosciuto

Ora passiamo a scoprire il sottotono della pelle del tuo viso, cioè quella venatura della parte più profonda della pelle che può essere fredda o calda, e che non dipende necessariamente dal tono (non è detto che tutte le pelli scure abbiano un sottotono caldo, ad esempio).

Il sottotono è freddo quando tende al rosa, il colore delle vene del polso è blu o viola e l'accostamento conaccessori dai colori freddi e gioielli di color argento risulta vincente. Il sottotono caldo invece tende al giallo, il colore delle vene del polso vira verso il verde e sono i gioielli dorati a esaltarne le qualità. Il sottotono neutro, infine, presenta un colore misto tra rosa e giallo, il colore delle vene del polso è verde-azzurro e di solito si armonizza bene con vestiti dai colori sia caldi che freddi.

Ci siamo: ora che conosci il tuo tipo di pelle e il sottotono relativo, puoi passare alla scelta del rossetto più adatto a te. Per non farti perdere tempo nella ricerca del colore ideale abbiamo realizzato la seguente guida, che ti aiuterà ad abbinare la tua tipologia con le varie tonalità di rossetti, senza dimenticare comunque che il tuo gusto personale e il mood del momento avranno sempre l'ultima parola.

Piccola guida al colore perfetto

Anche se può sembrare complicato, in fondo è tutta una questione di armonia: cerca qui il tuo tono e sottotono per scoprire verso quali colori orientarti. Facile, no?

Se hai la pelle chiara:

  • con sottotono freddo: vanno bene i rossetti color nocciola scuro e nude in tutte le tonalità del beige
  • con sottotono caldo: è meglio preferire le sfumature del rosa tono su tono o nude color pesca
  • con sottotono neutro: ti consigliamo il rosa chiaro e nude con sfumature corallo e pesca

Se hai la pelle scura:

  • con sottotono freddo: scegli il color prugna e in generale tutte le nuances del viola scuro
  • con sottotono caldo: puoi osare con il marrone dai riflessi metallizzati, nelle sfumature dal rame al bronzo
  • con sottotono neutro: ti stanno bene tutte le tonalità della palette del marrone, dal color carne al caramello, fino al rosso terracotta

Se hai la pelle media:

  • con sottotono freddo: prova il rosa intenso in tutte le sfumature comprese tra il rosa malva e il mirtillo
  • con sottotono caldo: sbizzarrisciti con il rosa in ogni sua declinazione, dal beige rosé fino al pesca fluo
  • con sottotono neutro: evita il viola scuro e prediligi invece le tonalità arancio e corallo, rosso intenso e ciliegia

Dimmi che labbra hai e ti dirò che rossetto usare

Protagoniste indiscusse dell'immaginario collettivo, le labbra rivelano molto della tua identità e raccontano agli altri qualcosa di te e di come ti vedi. Per questo è importante imparare a correggere eventuali imperfezioni e mettere in luce i loro punti di forza a partire dalla forma, scegliendo il tipo di rossetto in base alle tendenze della moda, sì, ma anche e soprattutto alle tue caratteristiche.

Un esempio? Se le tue labbra hanno una forma che ricorda l'arco di Cupido (o, se preferisci, la bocca scarlatta della regina di Biancaneve) allora hai le labbra a cuore. Puoi valorizzarle prima sottolineandone i contorni con unamatita, creando un leggero effetto ombré, e poi riempiendole con il tuo colore preferito. Se vuoi assicurarti l'effetto tirabaci metti una goccia di shimmer al centro delle labbra, sarà difficile resisterti!

Texture, effetti ottici e giochi di prestigio

Se hai labbra particolarmente sottili e vuoi aggiungerei un po' di volume, ti consigliamo di usare un rossetto dalla texture cremosa e luminosa e di optare per toni chiari, come il rosa cipria, che allargano e danno consistenza. Al contrario, per ridurre otticamente labbra molto carnose, privilegia formulazioni matte, con sfumature scure che armonizzano i contorni.

Se hai delle belle labbra tondeggianti osa pure con i rossetti shimmer, e in più applica una tonalità molto chiara al centro per donare un po' di movimento ed evitare un fastidioso effetto piatto. Per accorciare labbra che sembrano troppo allungate, invece, puoi usare una matita sulla parte interna che va poi sfumata con una tonalità rosa perlacea. Per una bocca con angoli esterni all'ingiù prova a coprire le parti che scendono verso il basso con uncorrettore liquido e poi ridisegna i contorni con una matita, facendo attenzione a sfumare bene per evitare un risultato troppo artificiale: le labbra anni Novanta sono sempre in agguato!

Avrai capito che il trucco per correggere labbra dalla forma irregolare è giocare con i contrasti lucido/opaco, tenendo a mente che il finish matte riduce, mentre quello brillante dona volume. In ogni caso non sottovalutare l'aspetto idratazione, soprattutto quando usi prodotti a lunga durata come letinte per labbra, che tendono a seccare leggermente: per rendere le labbra morbide e lisce, prova a esfoliarle con unoscrub apposito e a coccolarle con unbalsamo nutriente, anche colorato.

"Labbra rosse sulle quali morire"

La scelta del rossetto rosso non è cosa da poco: nell'immaginario collettivo, infatti, questo colore è un'icona dell'identità femminile. Pensa che fu volutamente indossato come simbolo di autoaffermazione e indipendenza durante le prime manifestazioni delle suffragette che sfilavano sulla Fifth Avenue, reclamando i diritti civili delle donne.

Per scegliere quello giusto, dovrai tenere presente non solo il tuo incarnato e la tua personalità, ma anche l'occasione in cui lo vuoi sfoggiare. In generale, ti consigliamo di azzardare scelte particolarmente audaci nei colori delle labbra quando decidi di metterle in primo piano e dare invece meno rilievo ad altre parti del corpo, come per esempio quando indossi occhiali da sole o cappelli.

Prima di tornare a toni e sottotoni, una menzione a parte merita il rossetto rosso bordeaux perché è l'unico che sta davvero bene su tutti gli incarnati, dai pallidi lunari fino alle pelli più scure e calde, aiutando a dare risalto agli occhi e alla pelle. Scegli un finish opaco per il giorno, anche al lavoro, e gioca con ungloss super brillante per la sera. Per un tocco di fascino misterioso opta per un bordeaux scuro dalla texture cremosa ma con effetto opaco per riempire le labbra. In questo caso ti suggeriamo di stare molto leggera con ilmake-up sugli occhi per non appesantire il risultato finale e dare rilievo a ciò che conta di più: le labbra.

Rosso (non solo) di sera: a ciascuno il suo

La pelle scura indubbiamente permette un'ampia scelta nella gamma dei rossi. Orientati sulle tonalità del rosso caldo, come il rosso fuoco, rubino o arancio per un effetto sensuale, magari da abbinare a unlook particolarmente audace. Se hai labbra già carnose e non vuoi esagerare, opta per un prodotto opaco, visto che glitter e shimmer tendono, come hai visto, a dare volume. Inoltre i rossetti matte hanno anche una maggiore tenuta, così non devi preoccuparti di "rinfrescare" il trucco, se non per motivi strategici. Se preferisci invece un finish cremoso e glossy è fondamentale delineare bene con una matita i bordi delle labbra, in modo da avere un risultato impeccabile.

Le pelli medie con sottotono freddo sono splendide con i rossi dal ciliegia fino al prugna e al vinaccia, che le esaltano e ne fanno risplendere la luminosità. I sottotoni caldi invece preferiscono i toni rossoruggine e mattone, ma anche bronze e burgundy. In generale, chi ha la pelle media può orientarsi tranquillamente verso tonalità più calde o più fredde a seconda del proprio sottotono.

E se hai la pelle chiara? Consigliati tutti i fucsia fino al lampone per le pelli con sottotono freddo, mentre i sottotoni caldi possono scegliere tra rosso corallo e mattone. Via libera al rosso fuoco e rosso corallo anche per le pelli chiare con sottotono medio-dorato. Un consiglio in più: Il rosso con base blu risulterà esaltato e impreziosito se indossiorecchini o in generalegioielli che riprendono la tonalità fredda sottostante al colore prescelto.

A questo punto hai tutti gli strumenti per valorizzarti nel modo giusto con quello che è sempre stato il cosmetico per eccellenza: non è poi un caso che nella tomba della regina Nefertiti sia stato trovato un cofanetto con delle polveri colorate utilizzate proprio per esaltare la bellezza delle sue labbra carnose. Non possiamo che concludere citando la splendida Marilyn e un suo consiglio "quasi" beauty che rimane sempre valido: "trova qualcuno che ti rovini il rossetto e non il mascara".