accountaccountbagbagzalando logomenu

Diritto di restituzione entro 100 giorni

Spedizione e reso gratuiti

Aiuto e contatti

Anfibi

Must-Have: la seduzione militare degli anfibi

In riga... Attenti... Avanti… Marsh! Quante volte hai sentito ripetere l’imperioso slogan e visto sfilare davanti agli occhi unità compatte di soldati in divisa mimetica e anfibi? Desideri quegli scarponcini dalla suola a carrarmato? Fermati un istante e leggi quello che Zalando ha da dirti per guidarti nella scelta del più unisex tra i capi del guardaroba. Scopri di più

Anfibi

151 articoli
151 articoli

Anfibi: dall’Impero Romano alla Generazione 2.0

È la fanteria dell’Impero romano a indossare primitivi antenati degli anfibi chiamati caligae. Ricompaiono durante le guerre napoleoniche quando i soldati vengono dotati di particolari stivali allacciati, i Blucher, rimasti in uso per tutto il XIX secolo. Sostituiti a loro volta da una serie di ammunition-boots fino a raggiungere la loro forma definitiva (in cuoio, spesso con rinforzi in acciaio, alti alla caviglia e idrorepellenti), sono divenuti accessorio pop-cult nel corso del secondo conflitto mondiale: ai piedi dei Marines americani sono simbolo di libertà e speranza per il futuro. La moda si accorge di loro e le subculture se ne appropriano: punk, grunge, heavy metal. I grandi marchi iniziano a produrne modelli e colori diversi, oggi sempre più mainstream.


Borchiati, stampati, in vinile: i trend di stagione

E se il successo pare concentrarsi soprattutto nei mitici 90s, questa stagione l’ispirazione fa dunque un balzo indietro di venti anni. Cavalcando strade e passerelle, gli anfibi si confermano must have, non solo per gli amanti dell’abbigliamento militare. Comodi anche per le giornate più fredde, si abbinano ad abiti eleganti smorzandone il mood e rendendolo originale. Alcuni li immaginano alti al ginocchio, magari da abbinare a mini-dress o leggings. Altri con tomaia esasperata e borchie applicate, per look senza compromessi. Molti giocano con colori e fantasie, anche per gli uomini: dal fluo al tartan. C’è chi azzarda con i materiali: economici come il vinile o prestigiosi come la seta. Unici? Quelli stringati con apertura sulle caviglie e fibbie, da abbinare a skinny-pants.


A scuola o nel tempo libero? Sovverti le regole

Per il tuo primo giorno di scuola scegli modelli in nero o in fantasie ton sur ton. Se sei una lei, indossa un abito dal colletto Peter Pan, perfetto anche che tu sia la prof d’inglese. Se sei un lui, preferisci un jeans, regular fit (nero), e una t-shirt dalla stampa rock. Osa, invece, nel tempo libero; nessun professore potrà rimproverarti e nessun alunno avrà l’ardire di metter becco. Gli anfibi possono essere più alti, alla caviglia. In pelle ma stampati. Provali con una mini o una jumpsuit in jersey sotto una giaccia in pelliccia, bene se sintetica. Se poi non ti sentissi proprio più una ragazzina, crea un look ethnic-chic: pantaloni bombay in viscosa e camicetta multicolor, i gioielli sono quelli acquistati durate l’ultimo viaggio in India. Che tu sia il casinista della classe o il composto prof di chimica, lo stivaletto in pelle ha sempre il suo perché. Opta per un bomber in nylon blu e un pantalone beige. La camicia non deve essere perfettamente inamidata: l’effetto bohemian-bourgeois piace sempre. Ora, non è un ordine, puoi metterti a “riposo”. Con gli anfibi ai piedi le regole sono sovvertite.


Luca Imbimbo: fashion expert