Cappotti da donna

Filtri più popolari
8.879 articoli

Cappotti da donna pronti ad avvolgerti in un caldo abbraccio

In autunno e in inverno c’è un solo grande protagonista nel guardaroba femminile: il cappotto. Il capospalla riveste un ruolo di primo piano nei nostri outfit, non solo perché ha il compito di proteggerci dal freddo, ma anche perché spesso è la prima cosa che gli altri notano di noi. Per questo motivo, quando si sceglie un nuovo cappotto è importante valutarne il tessuto, il taglio e lo stile.

I cappotti da donna in lana con un taglio che richiama quello dei blazer sono comodi e versatili, perfetti per la vita di tutti i giorni. I parka e i cappotti imbottiti sono invece da preferire quando si devono affrontare maltempo e giornate fredde: grazie all’imbottitura, in piuma o in materiale sintetico, e al tessuto esterno impermeabile, questi cappotti ci avvolgono e ci mantengono al caldo anche quando le temperature sono rigide.

Ogni designer interpreta il concetto di cappotto in chiave personale e innovativa. Il risultato è una notevole varietà di modelli che si differenziano tra loro per stile, taglio e colori. Si va dai modelli più classici e dal fascino senza tempo fino ai modelli più stravaganti e originali.

E tu, di che cappotto sei?

Capi sempreverdi da poter utilizzare inverno dopo inverno, i cappotti da donna in stile classico sono modelli doppiopetto o con una sola fila di bottoni e un taglio dritto che si adatta a tutte le fisicità. Lunghi fino al ginocchio o fino alle caviglie, si abbinano facilmente ad abiti, tailleur o a un tipo di abbigliamento più informale, come una tuta o un paio di jeans.

Se allo stile classico preferisci quello contemporaneo, fai spazio nel tuo armadio per un soffice cappotto teddy bear o per un cappotto con taglio a corolla. Il primo è perfetto per le persone dal carattere sbarazzino, mentre il secondo è un modello dalle forme originali molto versatili.

Assieme al taglio, a determinare lo stile dei cappotti da donna è anche il colore. Il nero è probabilmente il colore principe per il cappotto e, a seconda dei casi, trasmette eleganza o praticità. Il color cammello è la tonalità per eccellenza dei cappotti classici, mentre il rosso è ciò su cui puntare se si vuole spiccare in mezzo alla folla.

Fantasie, tasche e bottoni: dettagli che fanno la differenza

L’uso di un tessuto a fantasia può trasformare un cappotto donandogli un aspetto più rigoroso o più informale. Tra le fantasie classiche non si possono non citare il pied de poule e il tartan, proposti nelle combinazioni di colore tradizionali o con accostamenti innovativi. Anche il motivo a quadri è un classico intramontabile, proposto in tante versioni diverse.

La presenza o l’assenza di tasche, zip, bottoni e cinture contribuisce a rendere ogni cappotto unico e speciale, proprio come chi lo indossa. Questi particolari possono aggiungere un tocco in più al modello e aumentarne la funzionalità e la bellezza. Grandi bottoni con un colore a contrasto o una cintura vistosa, ad esempio, catturano subito l’attenzione. Non a caso, la cintura è un ottimo alleato per chi desidera un cappotto che evidenzi il punto vita e per chi ama indossare capispalla chiusi ben stretti. Le tasche, invece, oltre ad arricchire l’aspetto del cappotto, sono utili per riporre il telefono, gli auricolari o le chiavi.

I parka con il cappuccio o i cappotti con collo in pelliccia sono ottime scelte per chi vuole ripararsi dal vento e dalle basse temperature. Le giacche sono invece indicate per chi predilige capi di abbigliamento dalle linee semplici, da abbinare ad accessori colorati, come sciarpe voluminose o berretti luccicanti.